giovedì 27 febbraio 2014

Calamari fritti... in pastella

   Quant'è buona la frittura di calamari!!!! Vero?
   Sicuramente un po' troppo calorica... ma #chisenefrega!!! ihihihihih
   Calamaro.... mi hai provocato.... ed io ti friggo!!!! ...ispirandomi, naturalmente, alla celeberrima battuta di Sordi relativa ai maccheroni (o spaghetti?)!!!
   ...dicevo.... FRITTO!!!!
      ...su.. non mi dite che siete indifferenti al calamaro fritto!! 
      Sono giustificati solo i vegetariani!!!
     Molto semplicemente ho lavato, tagliato ad anelli ed asciugato un bel "tocco" di calamaro...

      Ho preparato tutto l'occorrente ....
ovviamente...non può mancare il preparato per pastelle di Ariosto, facile da dosare a seconda dei propri gusti ed abitudini.
  Ho infarinato gli anelli del calamaro....
...li ho passati nella pastella.....
...e .... F R I T T I  !!!!!!!!!!!!!!

lunedì 24 febbraio 2014

Focaccia messinese... sotto mentite... sFoglie!!

  Spero che i miei concittadini adottivi non me ne vogliano per questa variante della focaccia messinese che, vi posso garantire, è squisita!!
  Non volendo andare incontro a cocenti delusioni... ho variato un po' la ricetta originale ed è venuta così...
   Non è male, vero? Assicuro anche buona!!
   Ho usato la pastasfoglia ...quella già pronta!!  ;)
   Gli ingredienti  per il ripieno sono: scalora lessata e saltata in padella con aglio ed olio, pomodorini, acciughe e formaggio tipo tuma...
  Ho posizionato tutti gli ingredienti al centro della sfoglia e spennellato tutto il bordo con un po' d'uovo leggermente battuto
  Ho ripiegato i "lembi" uno sull'altro e spennellato la superficie con il rimanente uovo.
  Ho bucherellato (uso uno stecchino) la sfoglia, per evitare eccessivi rigonfiamenti in cottura, e poi in forno a 200° per circa 25 minuti (fino a che la superficie non sarà bella dorata)!
   Buon appetito!!!
Alla prossima!
;)
 


sabato 22 febbraio 2014

Lasagne verdi... miste

   Verdi... perchè con gli spinaci! Miste... perchè mi avanzavano alcune sfoglie "ruvide" ed altre "sfogliavelo"...!!! In entrambi i casi si trattava di lasagne fresche!
   Ecco il risultato..
  Ho lessato gli spinaci, strizzati, passati nel burro e sminuzzati con la forbice.
  Li ho uniti a tre quarti della besciamella preparata in precedenza (non molto densa) insaporita con del parmigiano.
  Dopo aver "unto" una pirofila con un po' di besciamella ho iniziato con le lasagne ruvide, uno strato di spinaci e besciamella e poi le "velo", terminando con le ruvide (ruvide-spinaci-velo-spinaci-ruvide).
 Ho versato, infine, la besciamella messa da parte e spolverizzato con abbondante parmigiano grattuggiato.
  In forno caldo per almeno una ventina di minuti, finchè non si è dorata la superficie...
  Pronte! 
 Favorite una porzione?

P.S. Queste lasagne le ho preparate in una vaschetta d'alluminio (quelle a fondo bianco, adatte anche per il microonde) poichè le ho portate a casa di amici per cena... da Messina a Reggio Calabria... così il "trasporto" è risultato più leggero!!
 Ma noi non ci formalizziamo!!!! ...se no che amici siamo?! ;)

giovedì 20 febbraio 2014

Parmigiana di Pescespada... passo passo

   La Parmigiana di Pescespada è una delle prime ricette che ho inserito sul blog (qui)... ma senza le foto delle varie fasi. Certo, è molto semplice, ma in tal modo ritengo di fare un lavoro più completo.
  Questa preparazione risale allo scorso anno quando, in occasione della III^ edizione di Fornelli Indecisi, partecipai con questa ricetta che con mio sommo piacere arrivò in finale. E vinsi!!!! (qui)
 Lasciamo da parte il "passato remoto" ... 
  ...e vediamo gli ingredienti.
   Pescespada affettato sottilmente, melanzane arrostite, parmigiano e pangrattato e, nella ciotola, dadolata di pomodorini conditi con aglio, sale, olio evo, prezzemolo e 'nduja di pescespada (qui).
   In una pirofila oliata e spolverizzata con del pangrattato iniziamo a preparare la parmigiana procedendo così: pomodorini (pochi), melanzane, pescespada, pomodorini, parmigiano e pangrattato...per un totale di tre strati di melanzane e due di pescespada. 
   Si finisce con le melanzane, pomodorini  parmigiano e pangrattato.
    In forno caldo per almeno mezz'ora e poi qualche minuto di grill!!
    Ed ora gustiamoci una bella porzione di parmigiana!
    Alla prossima.... 

martedì 18 febbraio 2014

Uova ed Asparagi

    Non sto cucinando molto in questo periodo...
    Questa è una ricetta di qualche tempo fa. Molto semplice ..come d'altronde...è mia abitudine!!
    Uova ed Asparagi, un secondo gustoso e nutriente!
      Ho pulito e lessato gli Asparagi...
e li ho ripassati in padella con del burro.
   Nella stessa padella ho messo due uova ed ho lasciato cuocere, a coperchio chiuso, per qualche minuto, a fuoco basso.
   Finito!!!

venerdì 14 febbraio 2014

Gateau... a Cuor leggero!!

 Basta poco ...che ce vò?
Anche un semplice gateau di patate può diventare una romantica cenetta!
 Che ne dite?
  Molto semplice la preparazione. 
  Al posto di burro o olio, ho unito del formaggio morbido spalmabile oltre a parmigiano, provola, uovo e prezzemolo.
 Ho oliato e spolverizzato con del pangrattato una teglia a forma di cuore.
 Ho versato dentro il composto di patate,
altro pangrattato e qualche fiocchetto di burro.
  In forno per una ventina di minuti e sformarlo su un bel piatto da portata...!!!
  Buon San Valentino a tutti!!!! :)

mercoledì 12 febbraio 2014

Timballo di Riso... in forma!

  Non sempre portare allegria in tavola vuol dire inventarsi pietanze "stravaganti" e particolarmente complicate.
  Un semplice timballo di riso, nella giusta forma, può rallegrare sia la vista che il palato in egual misura.
 Ho lessato circa 400g di riso. Dopo averlo scolato, l'ho versato in una ciotola ed unito abbondante parmigiano grattuggiato, due uova, tutti i tipi di formaggi presenti nel mio frigo, prezzemolo e (a gusto proprio) pepe nero macinato al momento.
  Dopo di che, ho unto con olio, cospargendolo di pangrattato, uno stampo da plum cake che ho riempito con il riso.
 Coperto con un foglio d'allumino, l'ho, quindi, messo in forno caldo per circa 35 minuti (me ne era avnzato un pochino e ne ho fatto due mono porzioni).
   Trascorso il tempo previsto ho acceso il grill per circa 4 minuti.
   L'ho lasciato leggermente raffreddare e, quindi, sformato su un piatto da portata.
 Tagliato a fette fa la sua bella figura.
 Il giorno dopo è ancora più buono. Riscaldando direttamente le fette al microonde, il formaggio si "scioglie" quel tanto che basta affinché risultino morbidose e filanti!!!
  Buon appetito!!


sabato 8 febbraio 2014

Capretto dal sapore.... jonico-reggino

   Questa ricetta fa parte delle tradizioni culinarie della famiglia del mio gentil consorte.
   Mia suocera, originaria della zona jonica della provincia di Reggio Calabria, appunto, cucinava il capretto in questo gustosissimo modo.
  Che ve ne pare?
      Succulento!!!
   Per prima cosa lavare bene i pezzi del capretto ed asciugarli bene.
   In un tegame iniziare a fare soffriggere, in olio evo, la carne fino a che non sia ben rosolata. Sfumarla con un po' di vino rosso.
  Appena il vino è evaporato del tutto, aggiungere abbondante cipolla fresca ed insaporire con l'Insaporitore per Spezzatini e Brasati Ariosto.
     Aggiungere dell'acqua e farlo cuocere per almeno un'ora, fino a quando la cipolla non si disfa, creando quel cremoso sughetto che è una delizia per il palato se viene usato per condire due spaghetti!!
  Si dovrebbe aggiungere del pepe nero in grani e abbondante prezzemolo tritato, ma..... ormai lo sapete.... ogni tanto mi... distraggo!!!!
 Chiedo venia!!! ^_^
Perdonata?

venerdì 7 febbraio 2014

Pescestocco... ghiotto.. ghiotto!!

   Il pescestocco (conosciuto anche come "stoccafisso") è spesso presente sulla nostra tavola.
  A molti non piace, ma posso assicurarvi che è molto buono e nutriente.
  Questa volta l'ho preparato in rosso. 
 Viene generalmente definito alla "ghiotta" ma, sinceramente, non sono sicurissima che sia la ricetta originale... 
  Ad ogni modo...ve lo mostro subito!
     Vi ho un po' invogliato? Sì? ...un pochino?
   Ho iniziato a far leggermente soffriggere cipolla, sedano, olive e capperi....

...a cui, dopo qualche minuto, ho aggiunto della passata di pomodoro fresco.
     Dopo una ventina di minuti ho aggiunto il pescestocco .....
e delle patate tagliate a pezzi.
    Ho aggiunto dell'acqua, aggiustato di sale ed ho fatto cuocere, a coperchio semi chiuso, per un'altra mezz'ora/quaranta minuti (fino a quando le patate non risultino ben cotte).
  Finito!!!


mercoledì 5 febbraio 2014

Rotolo di Frittata con Zucchine

  Questo Rotolo di Frittata è molto semplice da preparare ma, vi posso assicurare, che ha riscosso un buon successo tra i miei amici...  vegetariani e non!
  Si presenta bene, vero?
  Praticamente ho preparato una semplice fritatta con uova e parmigiano, abbastanza sottile.
  L'ho spadellata (!) su un piatto piano e sopra ho messo le zucchine arrostite (tagliate il più sottile che ho potuto)...
...e su queste... le sottilette.
   Con delicata fermezza l'ho arrotolata....
....ed avvolta prima nella cartaforno ed infine con l'alluminio, sigillandola ben bene!
  In forno caldo per circa una mezz'ora!
   Devo confessare che la fase del "ben bene" non deve essermi venuta proprio ad hoc...; la sottiletta, infatti, è un po' fuoriuscita.. Pazienza! La prossima volta starò più attenta!! ;)
 Lasciata raffreddare un po' (ma consiglio di farla raffreddare del tutto) l'ho tagliata a fette, impiattata e servita!!
  Buon appetito!