martedì 11 luglio 2017

Plum Cake al Limone

    In tutta onestà non so se è la ricetta del plum cake... ma forma e consistenza lo ricordano molto.
   Questo post nasce da un dono. 
   Manuela mi ha regalato questi deliziosi pirrottini con, stampata sulla confezione, la ricetta in questione.
   Unico "problema"...era scritta in tedesco!!! 
   Problema risolto dalla traduzione di Manu.. ;)
  Questo è il risultato!!!
  Vi mostro la confezione con la ricetta..
  Ho sbattuto, con le fruste elettriche, il burro, lo zucchero e le uova.
  Ho aggiunto alla farina tre cucchiaini da thè di succo di limone ed il lievito e l'ho unita alla farina, mescolando con una spatola a mano. Quindi ho riempito i pirrottini.
 La ricetta prevedeva di infornare  a 170° per una ventina di  minuti.
 
    Io mi sono dovuta regolare con il mio forno a gas. Ma sappiamo che le cotture in forno sono molto soggettive. Prova stecchino d'obbligo!!!
   Nel frattempo ho mescolato del succo di limone con lo zucchero a velo, ottenendone una cremina con cui ho ricoperto i plume cake cotti.
  Una goduria. Sono molto buoni veramente ed il limone dà un senso di freschezza ineguagliabile.
   Una spolverata di zucchero a velo...e sono perfetti per essere gustati.

martedì 27 giugno 2017

Pescespada alla pizzaiola

   Viene definita "alla pizzaiola", generalmente, una preparazione a base di fettine di carne cucinate in un sughetto di pomodoro.
  Naturalmente ben si adatta anche al pesce, in questo caso il pescespada.

 Sicuramente  ne esistono tante varianti (l'origine credo sia napoletana) .... io, questo sughetto, lo preparo così: olio, aglio, pomodorini, capperi, origano, sale q.b.
  Prima preparo il sughetto facendo soffriggere, leggermente, qualche spicchio d'aglio nell'olio; poi aggiungo i pomodorini tagliati a pezzetti, pizzico di sale, lascio cuocere per un po',  aggiungo una manciata di capperi ed una bella spolverata di origano.
 Poi adagio sopra il sughetto le fette di pescespada; a coperchio chiuso lascio cuocere per circa quattro minuti. Rigiro le fette, pizzico di sale, e via con altri quattro minuti di cottura, sempre a coperchio chiuso.
   Diciamo che la durata della cottura dipende dallo spessore delle fette. 
  L'importante è non farlo cuocere a lungo, altrimenti, il pescespada potrebbe risultare un po' stopposo.
  Il sughetto è buonissimo per condirci la pasta!!! ;)
 Pronto in tavola!!


giovedì 22 giugno 2017

Paccheri con le Melanzane

   Una "Norma"?... No! Una norma..lissima pasta con le melanzane.
  Così i "puristi" non mi fustigano! ahahahah ;)
 Naturalmente è una ricetta straconosciuta ma, mi pare, di non avervela mai preparata!
  Per voi...
   Una melanzana, pomodorini, qualche spicchio d'aglio e paccheri.
  Innanzitutto ho tagliato la melanzana, l'ho immersa in acqua e sale, strizzata e friiiitta!!!
  Vedere per credere...
cliccate qui (perdonatemi, il link vi porta al mio profilo Instagram... non trovo il minivideo della frittura sul telefonino e non riesco a pubblicarlo su you tube per, poi, poterlo inserire nel post!!).
  Messa da parte la melanzana fritta, soffriggo in olio evo qualche spicchio d'aglio a cui aggiungo sei/sette pomodorini (ho usato i piccadilly) tagliati a rondelle....
   Ed ora la pasta!! Oggi i Paccheri!
  Non vi sto a spiegare, certo, come cuocerli... Ovviamente, però, scolateli al dente!
  Appena scolati li ho versati nella padella e saltati assieme ai pomodorini. Ho impiattato e le melanzane fritte le ho messe soltanto alla fine.
  Una fogliolina di menta fresca...appena colta dalla pianta... ed il pranzo (o cena) è servito!!

  Aggiungere, se si vuole, del parmigiano grattuggiato o quel che più si preferisce..
Io la mangio così...al naturale!!
 

sabato 17 giugno 2017

Dietorelle per tutti!!!

 Non accettate caramelle dagli sconosciuti!! 
Di queste potete fidarvi!!!  Posso offrire?
foto by manu magenta
   Grazie al progetto Brandfan, ho potuto gustare vari tipi di Dietorelle e constatarne l'effettiva bontà!
   Per una "non consumatrice abituale" di dolcetti in genere ed amante dei sapori "amarognoli", le Dietorelle sono state una piacevole scoperta.. Nel senso che le ho provate una per tipo senza avere quella sensazione stucchevole in bocca. 
  Per intenderci: il caffè io lo prendo senza zucchero nè dolcificanti vari!!!
 Solo estratto di stevia, aromi naturali e puro succo di frutta nella nuova ricetta!! 
La varietà "dure" sono una vera esplosione di gusto a lunga durata!! Perfette! Sono state molto gradite da chi le ha ricevute. 
 Le gommose sono estremamente morbide ma consistenti e non si "appiccicano" ai denti😂. Rimane a lungo il gusto in bocca e si fa fatica al trattenersi dal masticarle.
  Azzardo: possono essere d'aiuto a non accendere quella sigaretta in più!!
   Con l'arrivo dell'estate poi, sono un vero toccasana per i nostri più reconditi sensi di colpa. Questa temuta prova costume ci mette un'ansia che magari ci porta a sgranocchiare di tutto di più, ottenendo l'effetto conrario! 
  Portarle in borsetta per poterle gustare in qualsiasi momento della giornata, appaga la nostra "voglia di qualcosa di dolce" e possono essere d'aiuto a chi deve stare attento agli zuccheri a prescindere dalle più frivole prove-costume..!!
 Ecco in aiuto arrivare le nostre Dietorelle che, per la grande varietà di gusti e consistenze, possono soddisfare le nostre papille gustative e farci sorridere con gusto!!
   Da ora in poi il motto di ognuno di noi (sì, anche i maschietti non disdegnano) sarà #DietorelleSempreconMe !!! 
 Naturalmente non me le sono pappate tutte io... sono arrivate fino in Germania...
foto by manu magenta
   I miei amici mi ringraziano ancora... anche se qualcuno è timido nel farsi fotografare... 
foto by zia bianca
...ancora qualche volto lo abbiamo...
foto by zia bianca
foto by zia bianca
foto by zia bianca
 Ed ecco le timidone...😊
foto by zia bianca

foto by zia bianca
..ed io..(non sono molto brava con i selfies!!!) 😝
foto by zia bianca
...e dulcis in fundo... Agata e Logan.... nuove aMICIzie :)

foto by zia bianca

  Che ne pensate, sono state gradite? Io dico di sì!!
Da ora in poi, in casa, un nuovo colorato angolo di golosità...gioia per gli occhi ed il palato!
 Ringrazio nuovamente #Brandfan per questa piacevolissima esperienza.
 Ancora una....?
foto by manu magenta
  A presto!!!

  Dimenticavo: In occasione del 40esimo anniversario dalla nascita, Dietorelle offre la possibilità di vincere una borsa Limited Edition Le Pandorine!!!
  Per info cliccate qui

venerdì 2 giugno 2017

Frittata di Asparagi

   La sofficità è la caratteristica interessante di questa frittata.
  Forse perchè cucinata nel microonde? Non saprei rispondere, sinceramente.
   Ho questo tipo di forno già da parecchi anni...ma usato ben poco.    Prevalentemente per scongelare rapidamente.
   Sarò un po' diffidente? antica? mah! 
   Ne riconosco, però, la praticità ed anche la possibilità di cucinare senza l'aggiunta eccessiva di condimenti ed in modo più veloce..
 D'accordo... basta blaterare... ecco la mia frittata...
  Invoglia all'assaggio?
 Molto semplice il procedimento:
ho pulito gli #asparagi (aiutandomi con un pelapatate) e li ho lessati in acqua salata; ho sbattuto 4 uova a cui ho aggiunto abbondante parmigiano grattugiato; ho oliato una pirofila e l'ho cosparsa con del pangrattato.
  Ho versato nella pirofila le uova sbattute su cui ho adagiato gli asparagi, a cui avevo tagliato la parte del gambo più dura.
 Un'altra spolverata di parmigiano e via nel microonde, alla massima potenza, per dieci minuti.
 Pronta!
  Sicuramente la decorazione non è delle migliori ma...posso fare di meglio!
  Un secondo (per me piatto unico) delizioso che può benissimo essere offerto, tagliando la frittata a tocchetti, per un aperitivo, un apericena, uno spuntino molto gustoso.
 Ha superato l'esame del mio consorte, in genere molto critico in cucina!!! ahahahah!!
 Buon appetito..!

lunedì 29 maggio 2017

Cotolette Saporite

   Per una cena veloce, queste cotolette sono proprio un'ottima soluzione.
   Bastano delle fettine di carne, un uovo, del pangrattato ed uno dei preziosi insaporitori Ariosto!!!
      Sono "scure" perchè ho usato del pangrattato integrale.
   Semplicemente ho aggiuto all'uovo un pizzico di insaporitore... sì...ho usato quello dedicato alle patate... ahahahah!!!
  Fritte in olio di arachidi..
    Pronte in un nanosecondo!!
  Per una più dettagliata descrizione cliccate qui.
  E' ricetta pubblicata su Cuor di Cucina, dove troverete tante ricette gustose ed anche dove, se vi va, potrete pubblicare anche voi mandando la vostra candidatura (qui)!!!
 A presto!!!
zb

venerdì 28 aprile 2017

Tortiera di Carciofi Patate e Stracchino

  Molto semplice quanto appetitosa, questa tortiera di carciofi è un'ottima pietanza che può rappresentare il pasto principale, accompagnato magari da una insalata di lattuga (in questo periodo io aggiungo anche finocchi e cipolla fresca) oppure servito come contorno a quello che più piace.
  Come dicevo è semplicissima.
  Ho:
 - pulito dieci #carciofi, li ho tagliati a spicchi e immersi in acqua e limone;
 - pelato due patate, tagliate a tocchetti ed immerse in acqua;
 - lessato entrambi gli ingredienti, in acqua salata (ovviamente in pentole diverse).
  Una volta scolati carciofi e patate, ho unto con olio una pirofila da forno e spolverata di pangrattato.
  Ho iniziato a preparare gli strati della tortiera con le patate lesse (ne ho usato tre quarti), sbriciolandole grossolanamente con le mani. 
  Sulle patate ho messo uno strato di stracchino, spolverato di parmigiano, poi i carciofi, le patate lesse avanzate e di nuovo una spolverata di parmigiano.
  Infine una spolverata di pangrattato ed un filo di olio d'oliva.
 Pronto per andare in forno a circa 180°-200° per una ventina di minuti.
 Qualche minuto di grill per "quasi" sbruciacchiare le patate.
  E dato che zia bianca è sempre più distratta la foto finale non c'è... ma una fetta ne è rimasta.. vi basta?
 A presto!!

:)