domenica 30 marzo 2014

LA PASTICCERIA PROFESSIONALE A CASA TUA : TORTA MIMOSA

   Oggi voglio proporvi questo blog dei miei cari amici Jerry ed Elena.
 Lui, un pasticcere formidabile.... a volte "rompiballe"... e lei la sua deliziosa compagna!!!
  Molti già li conoscono e sanno già i preziosi consigli e le ricette che propongono sul blog.
Spesso ho chiesto i loro aiuto e, devo dire, che si è rivelato fantastico.
  Una torta che ho quasi letteralmente seguito (l'ho preparata in versione "al cioccolato") è la celeberrima "Mimosa"!! L'ho preparata lo scorso anno...ma ancora non avevo inserito le foto!!
 ...eccole!!!

   Ma vi assicuro che potete seguire questa ricetta e, se lo ritenete, chiedere delucidazioni a Jerry che vi risponderà sicuramente! Sará un successo!! :)
   A presto!
   zia bianca
LA PASTICCERIA PROFESSIONALE A CASA TUA : TORTA MIMOSA: PAN DI SPAGNA AURORA 230gr.di zucchero 50gr.di zucchero invertito o miele 225gr.di uova 135 g di tuorli 4gr.di sale 240gr...

lunedì 24 marzo 2014

Dear future mom

   Cara futura mamma....

il CoorDown (Coordinamento Nazionale Associazioni delle persone con sindrome di down) ha voluto dedicare la giornata del 21 marzo alla promozione di una campagna di sensibilizzazione sul diritto alla felicità ed al benessere delle persone affette da tale sindrome che,  molto spesso, vengono emarginate dalla società, solo perchè, purtroppo, non c'è abbastanza informazione.

  Eppure queste persone hanno più volte dimostrato di essere all'altezza di fronteggiare la vita, con una sensibilità estrema ed una limpidezza di sentimenti quasi disarmante a cui, forse, i c.d. normali non sono più abituati, dovendosi difendere da cattiverie, slealtà e disonestà quotidiane.

 Ricordate il film dove Benigni era un autista di uno scuolabus? Sì "Gionny Stecchino"! I passeggeri erano proprio ragazzi affetti dalla sindrome di Down!

 Studiano, lavorano, si innamorano, hanno voglia di andare a ballare, cantare, di fare e farsi le coccole, di andare al mare...  Hanno soltanto bisogno di aiuti più mirati a livello scolastico, a livello sanitario e saranno pronti ad affrontare la vita con le difficoltà che la vita stessa pone quotidianamente sulle strade di tutti.

 Non è così semplice, certo, anche perchè la "ignoranza" (nella sua letterale accezione) fa sì che gli ostacoli siano ancora più difficili da superare. I bambini, per es., sanno essere molto crudeli fra di loro (anche se spesso ci danno lezioni di vita non indifferenti) ma se le famiglie iniziassero a spiegare che le differenze fanno parte del genere umano (a livello culturale, di razza, di religione, di stato sociale, di educazione e di "salute"), molto probabilemte il bambino affetto dalla sindrome di Down (ma anche il bimbo con un colore di pelle diverso) riuscirebbe ad integrarsi ed a superare molte barriere discriminanti incrociando sguardi di amore, di simpatia, di affetto e non sguardi di paura, scherno, fastidio.

Cara futura mamma.... non preoccuparti.... tuo figlio avrà l'opportunità di essere felice al pari di tutti!

 
 

 


 

Articolo sponsorizzato

domenica 23 marzo 2014

meri in cucina: Pane Ciabatta

  Oggi, amici/amiche cari/e, vi propongo questa specialità di Marina!
  Io non credo proprio che mai mi cimenterò nella preparazione del pane (anche perché non ho ancora un'impastatrice/planetaria/oqualcosadisimile, né l'amore materno con cui va "coccolato" il lievito madre) e quindi preferisco consigliarvi chi in questo campo riesce benissimo e da cui potete prendere preziosi consigli!
  So per certo che la cucina di Marina è eccezionale e ho molto piacere a  proporvela!!!
 Sono sicura che vi piacerà!!
 Buona domenica a tutti!!!!!!
zia bianca
Foto di Meri in Cucina



meri in cucina: Pane Ciabatta: A parte la cucina non ho molte passioni creative. Mi riferisco a quelle tecniche che ti permettono di immaginarti qualcosa e realizzarla co...

giovedì 20 marzo 2014

COME MANGIO IO: LA SICILIA NEL PIATTO - Il primo contest di Come M...

 Care amiche ed amici, in questo periodo non posso dedicarmi al blog e quindi ho deciso, sperando di incontrare il vostro gradimento, di segnalarvi quello che di più interessante trovo nel web!!!!
 A presto.
 Questo che posto oggi è del blog di Enza Accardi, una bravissima e carissima amica!!!
 Un buona giornata a tutti!
zb.


COME MANGIO IO: LA SICILIA NEL PIATTO - Il primo contest di Come M...: Ciao Carissimi Amici, eccocci qui, avevo promesso e sono arrivata con il mio contest. L'attesa non è ingiustificata, ci abbiamo...

sabato 8 marzo 2014

Crostata morbidosa con Crema bianca e Marmellata di Lamponi per "unlamponelcuore"


   Con questa iniziativa, i food blogger che aderiscono ad "unlamponelcuore" intendono far conoscere il progetto "lamponi di pace" della Cooperativa Agricola Insieme (http://coop-insieme.com/), nata nel giugno del 2003 per favorire il ritorno a casa delle donne di Bratunac, dopo la deportazione successiva al massacro di Srebrenica, nel quale le truppe di Radko Mladic uccisero tutti i loro mariti e i loro figli maschi. 
   Per aiutare e sostenere il rientro nelle loro terre devastate dalla guerra civile, dopo circa dieci anni di permanenza nei campi profughi, è nato questo progetto, mirato a riattivare un sistema di microeconomia basato sul recupero dell'antica coltura dei lamponi e sull'organizzazione delle famiglie in piccole cooperative, al fine di ricostruire la trama di un tessuto sociale fondato sull'aiuto reciproco, sul mutuo sostegno e sulla collaborazione di tutti. 
   A distanza di oltre dieci anni dall'inaugurazione del progetto, il sogno di questa cooperativa è diventato una realtà viva e vitale, capace di vita autonoma e simbolo concreto della trasformazione della parola "ritorno" nella scelta del "restare". 
 Come possiamo aiutare a far conoscere ad ampio raggio questo progetto? 
 Alessandra di menuturistico.com ne è venuta a conoscenza leggendo un post di lacucinadiqb e con un semplice (efficace) passaparola ha coinvolto un cospicuo numero di food blogger e non, in una entusiasmante raccolta di ricette, con ingrediente il lampone, da pubblicare all'unisono oggi 8 marzo per dare il giusto senso a questa giornata, onorando, diffondendolo, il lavoro di queste DONNE che hanno saputo trovare la forza di sfidare la vita, di costruire il loro futuro e donarlo a chi verrà dopo!!!
  Ed allora, accettando con entusiasmo l'invito di Francesca, ho iniziato a pensare cosa poter preparare. Per evitare molte ripetizioni, abbiamo iniziato a fare una lista delle ricette che ognuno/a di noi avesse in mente di proporre, così da poterle visionare ed evitare i doppioni.
  Devo dire che non è stato semplice scrivere questo post.
 Volendo evitare di scrivere parole inutili ed, ancor peggio, ovvie e banali... propongo, quale mia ricetta per #unlamponelcuore, questa semplice Crostata morbidosa con crema bianca e marmellata di lamponi.
  Molto semplice la preparazione....
  Gli ingredienti: 250 g farina, 100g zucchero, 125g burro, 2 tuorli, pizzico di sale, aroma di limone (anche scorza grattuggiata... anzi.. sarebbe meglio), una bustina di lievito per dolci....
  Impasto molto velocemente gli ingredienti, ne faccio una palla che avvolgo nella pellicola e la metto in frigo per un paio d'ore.
 Nel frattempo ho preparato la crema con 1/2 l di latte, 2 tuorli, 2 cucchiai di zucchero di canna, 1 cucchiaio raso di farina, 1 cucchiaio raso si maizena.
  A questo punto ho messo tutti gli ingredienti, per preparare la crostata, sul tavolo ed ho foderato con della cartaforno uno stampo a cerniera. 
 
 
     Con metà della pasta, dopo averla stesa, ho foderato la base dello stampo, lasciando i bordi alti.
Ho iniziato a spennellare la base con la marmellata di lamponi...
....ho proseguito con la crema....
ed ho terminato con la marmellata.
 
Ho steso la parte avanzata della pasta e ne ho ricavato delle strisce con cui ho rivestito la crostata.
   In forno a 180° per circa 40 minuti ...
  Dopo averla fatta raffreddare un po', l'ho sformata su un piatto da portata e l'ho spolverizzata con zucchero a velo...

...una fetta?
  Mi auguro che vi sia piaciuta!
Ma quello che è importante sapere è che tutte le informazioni relative alla storia della cooperativa, sui criteri che ispirano le loro colture ed all'evoluzione del progetto sono su coop-insieme.com (qui)
  I loro prodotti sono allo stato venduti presso le Coop ed Ipercoop (Nord e Centro Italia); in ogni caso  nei punti vendita che vanno dai 1000 mq in su (regole della logistica). La sigla Altromercato esce con una linea a marchio proprio (marmellate e succhi) prodotta con i prodotti della Cooperativa Insieme. Ed infine nel milanese c’è un gas, MioBio, che acquista i prodotti dalla Cooperativa Insieme.
  Se volete condividere questo post, vi chiedo di vole usare l'hashtag #unlamponelcuore !!
 Grazie a tutti e grazie soprattutto a queste donne ...incredibili? ...fantastiche? ...straordinarie? ...o solo.... DONNE!!!!!!