sabato 27 ottobre 2012

Turdiddi (o Turdilli?)

  Inizio già con un dubbio...Turdiddi o Turdilli? Sono quei nomi che, alle orecchie di una bambina (tale ero io la prima volta che li assaggiai), rimangono sempre nel vago, che fanno sorridere nel pronunciarli e che nel tempo, anno dopo anno, hanno rappresentato uno dei profumi che caratterizzavano il Natale.
Mia madre ci raccontava che si preparavano anche in occasione della festa di san Biagio, protettore della gola... (ha un suo perchè!).
  Negli ultimi tempi, però, mia madre (per vari motivi) non li aveva preparati più ed ora, sollecitata da questo contest, ho dovuto ricorrere ai consigli delle mie zie, Rina e Concettina (sorelle di mamma), che mi hanno ragguagliata sulla preparazione di questo particolare tipo di dolci.
  Il risultato è stato questo...
....ed ora vi racconto come ci sono arrivata!
  Tutto sommato la ricetta è abbastanza semplice .... a parole (almeno per me!).
  Infatti dosi precise non ne ho avute ma "semplicemente": 2 bicchieri di vino (o vermuth), 1 bicchiere di olio evo, un pò di zucchero, un pò di lievito per dolci e farina (ho usato la Farina Manitoba del Molino Chiavazza) quanto "se ne prende"! L'impasto deve risultare nè troppo duro nè troppo morbido! Friggerli e passarli nel miele!
  Ma ...dico....volete che non mi assalissero dubbi anche sulla preparazione? E se ne fosse venuto fuori qualcosa di immangiabile?
 Comunque, mi son fatta coraggio ed ho preparato gli ingredienti sul tavolo.
  In una ciotola di vetro, per non esagerare troppo con le dosi (per i motivi di cui sopra) ho versato un bicchiere e mezzo di vino bianco e tre quarti (stesso bicchiere) di olio evo.
  E fin qui ci siamo!
  E lo zucchero? "un pò di zucchero"....che vorrà dire? ...decido per quattro cucchiai rasi di zucchero di canna... magari poi l'assaggio!
  Inizio quindi ad incorporare la farina, passata ad un colino, con una frusta a mano.
Man mano che il composto prendeva consistenza ho messo mezza bustina di lievito (sarà "un pò di lievito"?). 
 Assaggio e decido di aggiungere altri due cucchiai di zucchero (normale, questa volta!).
 Ho continuato a mescolare con un mestolo di legno fino a che non è stato possibile lavorarlo con le mani!
 Ricapitoliamo: "l'impasto deve risultare nè troppo morbido nè troppo duro". Mah! 
Per me potrebbe andar bene così:
...ne è venuta una palla ...così:
 Ho iniziato a farne delle palline (perchè non mi hanno spiegato anche questo?...e perchè non l'ho chiesto io?) che poco mi ricordavano, ad onor del vero, la forma che dava mia mamma :(   
 Ho provato a rintracciare le zie...ma con esito negativo!
 Ed allora ho proseguito di testa mia. Ho cercato di non farle troppo grosse, altrimenti, ho pensato, non si sarebbero cotte bene all'interno.
 Ho preso una pentola in modo da poter versare abbondante olio (di semi) e friggerle bene a fuoco non troppo alto.
 Per rendere meglio l'idea ho girato un mini-mini video!
 
 Una volta dorate le ho fatte scolare su carta da cucina.

Le ho passate in padella con due cucchiai di miele (altro mini-mini video).
 
Infine le ho sistemate nei pirrottini di carta!


  Certo..... potrei ritenermi più che soddisfatta...ma... C'è un "ma". Il profumo ed il sapore mi hanno evocato mamma ...ma...la forma? ...era diversa! E non era per il fatto che li avessi messi nei pirrottini di carta (venivano messi in una ciotola tutti assieme)!
 Ieri pomeriggio la rilevazione. Mi telefona zia Concettina e mi ha chiesto: "Li hai preparati i Turdiddi?" - Si zia, li ho fritti e passati nel miele - "Certo ...così si preparano....come grossi gnocchi... si passano sul retro di una grattugia e si friggono, così si cuociono bene anche internamente!!" - Ahhhhhhhhhh ....ecco qual era il passaggio mancante...e tutto mi tornò alla memoria!!!
 Bhè credo che la mia mamma sarà contenta lo stesso..! Mi raccomandava sempre che un giorno queste cose le avrei dovute preparare io... e così è stato!
  Adesso basta...se no mi viene il magone ed invece sono stra-contenta del risultato, confortata oltre che dal giudizio di mio marito anche della mia amica Cristina a cui li ho fatti assaggiare!

44 commenti:

  1. Io li conosco come turdilli e ne sono golosissima. Complimenti e che voglia mi hai fatto venire!!! Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giovanna!
      ....ho fatto un giro sul web per capire laa definizione esatta ed ho trovato entrambe le versioni!! comunque si chiamano....sono buonissimi egualmente! :)

      Elimina
  2. Non li ho mai assaggiati ma devono essere buonissimi!!! Buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buoni...buoni!
      Ciao Simona, buona domenica anche a te!

      Elimina
  3. buoni! ma assomigliano o no alla pignolata??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Meri...!!!
      Sì mentre li preparavo, visivamente possono assomigliare alla pignolata!!
      Ma a parte il fatto che mi sono completamente scordata di dare la forma esatta (come un grosso gnocco), questi non hanno nè uova nè burro!!
      Potrebbe essere, facendo palline più piccoline, una pignolata light! che ne pensi?
      bacioniiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!
      ;)

      Elimina
  4. Blanca, gracias por pasarte por mi blog, aqui estoy viendo tus comidas, ricas, ricas, estas bolitas estan para chuparse los dedos, me encanta como lo relatas, un besito y nos vemos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Silvia,
      sono molto contenta che tu abbia visitato il mio blog!!!
      un besito y nos vemos!!!!!
      :D

      Elimina
  5. risultato ottimo, brava, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...et voilà....eccoti qua!!!!!
      GRAZIE SILVIA!!!!
      a presto!!

      Elimina
  6. Cara Bianca, buona giornata!
    Sono stato molto contento per la vostra visita nel mio blog, non esitate a tornare ogni volta che si desidera.
    Come hai trovato il mio blog?
    È stato un piacere visitare il tuo blog, è molto bello.
    Guido Lunardini
    www.chefguidolunardini.blogspot.com

    RispondiElimina
  7. Grazie Guido per essere passato a trovarmi...ed esserti fermato!
    Ti ho visto nel gruppo freefood e mi sono messa a curiosare nel tuo blog.
    Credo che per poter cucinare con passione e fantasia, bisogna conoscere anche i modi di cucinare diversi dal proprio!!
    a presto e buona giornata anche a te!
    bianca

    RispondiElimina
  8. Devono essere buonissimi ...molto invitanti! Complimenti per il blog...ciao!

    RispondiElimina
  9. Ciao Nicoleta!
    Grazie per la visita! Mi fa molto piacere!
    a presto!
    ciao :)

    RispondiElimina
  10. complimenti a zia bianca ,vrava se ti va passa da me www.metalfimo2.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..oh...GRAZIE!
      grazie per la visita...corro ven volentieri a trovarti!!!
      arrivoooo!!!
      :)

      Elimina
  11. ciao, grazie per essere passata da noi, ti seguiamo anche noi con piacere. Questo contest è l'occasione per riscoprire ricette quasi dimenticate, a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Care Amiche benvenute dalla zia!!!
      Sono proprio contenta che abbiate accettato il mio invito e che vi siete fermate!!!
      ci "vediamo" presto!
      :)

      Elimina
  12. Eccomi arrivata Zia Bianca! Sono una tua nuova sostenitrice..Questi dolcetti sono veramente squisiti!!
    Passaa trovarmi e sostienimi se vuoi, così staremo sempre in contatto!!!
    Buona giornata
    Dana et Dana

    RispondiElimina
  13. Benvenuta Dana et Dana!!!
    Che "zia" sarei senza nipotine...? Grazie per rimanere nel mio blog!
    Vengo a trovarti con molto entusiasmo!!!!
    :)

    RispondiElimina
  14. Ola zia bianca, mi ha fatto molto piacere il tuo messaggio, e sempre bello conoscere persone gentile e disponibile come te, anch'io copierò delle tue ricette, viene a trovarmi quando voi, mi unisco anch'io al tuo blog, tanti Saluti Priscilla, di http://cucinoeracconto.blogspot.it/.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Priscilla,
      sono sicura che andremo d'accordo!! L'entusiasmo per la cucina non manca nè a me nè a te!!
      Un affettuoso saluto!
      bianca

      Elimina
  15. ciao Zia Bianca!!!!!!!!! ma che bello il tuo blog !!!!!!!!!!!!!!!!!
    mi piace tantissimo... grazie per essere passata dal mio...!
    alla prossima .. .ho sbirciato e ho visto tante cose che mi interessano....!
    ciao
    tizi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tiziana!!!!!!!!!
      sono contenta che ti piaccia il mio blog!
      Da quando ho questo blog...sono felice di conoscere tante persone con cui condividere questa passione!!!
      a presto :)
      zb

      Elimina
  16. eccomi qui...anche noi tra i tuoi sostenitori..
    grazie per commento lasciato sulle mie uova nel cestino di melanzane...
    un abbraccio
    lia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello!! Sono contenta!
      Spero vi sia piaciuto gironzolare un pò per il mio blog!!!
      Mi sa che proverò molto presto ...l'uovo nel cestino...!!! :D
      a presto
      bianca

      Elimina
  17. mmmmm che bonta'!!!eccomi qua..che bel blog,complimenti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuteeeeeeeeeee!!!!
      Grazieeeeeeeeeeeeeeee!!!
      :D

      Elimina
  18. Ciaoooo Bianca ricambio la visita con immenso piacere!1 che bel blog ..complimenti pieno di bellissime ricette!a prestooooo ;-)

    RispondiElimina
  19. Kettiiiiiiiii!!!
    Grazie per i complimenti! Sono contenta che ti piace questo mio "blogghetto"!!!!
    ci incontriamo sul web...!!!!!
    :D
    ciaoooo!!!

    RispondiElimina
  20. scoprire sempre ricette nuove e curiose mi piace ..quindi giro volentieri nel tuo blog ^__^
    by da lia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi trovi d'accordo Lia!
      Cucinare è sopratutto fantasia e curiosità!
      Altrimenti sarebbe sempre la solita "minestra riscaldata"!!
      un abbraccio a mamma e figlia
      :)

      Elimina
  21. sembrano i cecamarini
    guarda qui :)
    http://pomodorinosottolio.blogspot.it/2012/10/buona-sera-ragazzi.html#comment-form

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..sono andata a vedere e ti ho lasciato un commento!
      ri-complimenti a te ed alla tua Mamma!!!!!!!!! :D
      VOGLIO LA RICETTA!!!
      :D

      Elimina
  22. Cara Bianca! sono questi i dolci che preferisco, quelli della tradizione, quelli che prima di farli come mamma un paio di passaggi li devi sbagliare, e ogni volta che ci riprovi vengono ancora più buoni e ti senti ancora più orgogliosa di portare avanti la tradizione :D
    c'è una torta che faceva sempre mia nonna e mamma ancora oggi, senza avere nulla di scritto e andando a occhio, la rifà uguale, ma prima di arrivare a rifarla uguale, i suoi errori li ha fatti ed è bello così, più torte per noi :D
    un carissimo abbraccio
    sabrina
    http://mycherrytreehouse.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Sabrina hai completamente ragione!
      Spero di "perfezionarmi" sempre di più in questo tipo di ricette "tramandate"!
      Sai una cosa? ho provato anche a farli al forno....Risultato: bellissimi da vedere ma duri che più duri non si può! infatti non ho postato neanche le foto...!!
      ti abbraccio
      bianca

      Elimina
  23. Ciao Bianca onorata di averti avuta nel mio blog...... ma tu mi fai del male!!!!! ho ppena deciso di mettermi a dieta e vedo tutto questo ben di Dio (espressione tipica Barese) sul tuo Blog.
    Ma sai che avevo degli amici che mi portavano sempre queste palline .. ahahahahah ti piace la mia espressione?
    Ora è il momento che le faccia da sola... alla faccia della dieta..... ti dirò che cosa ne è venuto fuori...
    Unita al tuo blog con immenso piacere....
    Paky
    Inifinitartepaky.blogspot.it....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paky!! Benvenuta!!! Grazie per essere qui!
      ...dieta! ...anch'io sono a dieta...proprio per poter godere di questo ben di Dio!!!
      Fammi sapere!!
      bianca :)

      Elimina
  24. Risposte
    1. ....no...no...no!
      sì...sì...sì... ho preso il pc in mano ora!!! ;)

      Elimina
  25. Eccoli...lo scorso anno li ho preparati io perchè mia suocera aveva il braccio rotto...sono venuti favolosi. Li ho fatti e li ho regalati quest'anno volevo cambiare regalo e regale un vassoio di turdiddi alle maestre delle mie bimbe lo scorso anno hanno avuto lo stollen. per quanto tempo si conservano? a noi finiscono sempre troppo presto per quantificare la durata. Grazie e ciao.
    Gabriella

    P.S. calabrese di dove? i miei suoceri sono della provincia di Cosenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gabriella!! scusami per il ritardo!!!
      Neanche io saprei dirti per quanto si conservano... Ma sicuramente non durano per tutte le feste natalizie.. Finiscono prima!!
      Io sono di Reggio Calabria e da qualche anno abito a Messina. Mia madre era di Cosenza, nata a Malvito!!!
      Secondo me sono un ottimo regalo!!!!!!!
      A presto e grazie per aver fatto visita al mio blog!! :)

      Elimina

Sono sempre molto contenta quando leggo i commenti!
Altrimenti... che senso avrebbe tutto questo?
Grazie a tutti!!! :)