domenica 31 gennaio 2016

Riso Integrale al Nero di Seppia

   Oddìo...quasi non mi sembra vero...forse riesco a postare una seconda ricetta nel mese di gennaio..
   Voglia di scrivere...saltami addosso!
   Il fatto strano è che mi piace molto dedicarmi al mio little-blog..    Mi rilassa tanto e mi fa piacere poter raccontare momenti della mia vita culinaria e condividerli con chi ha voglia di leggerli..
   Sarà che in questo periodo non riesco a rilassarmi? Sempre tesa come una corda di violino per paura di cadere e non rialzarmi più? 
   Mah! Troppi pensieri girano nella mia testolina..e prima che mi distraggano... vi mostro quello che ho cucinato qualche giorno fa...
  Forse ho esagerato con la decorazione... O.o
  Il procedimento è abbastanza semplice: ho acquistato una seppia e mi sono fatta dare la sacca contenente l'inchiostro a parte..
  Ho tagliato il ... "mollusco cafalopede" ... a listarelle  e le ho saltate in padella, per qualche minuto, senza aggiungere altro, in modo da farle "asciugare" un po'.
  Ho, quindi, versato dell'olio EVO e dopo qualche minuto il riso integrale (circa 150 g x due persone).
 L'ho fatto tostare bene ed ho aggiunto mezzo bicchiere di vino rosso.
 
Evaporato il vino, ho aggiunto un mestolo di brodo vegetale e due cucchiaini di doppio concentrato di pomodoro...
  Ho aggiunto, mescolando solo ogni tanto, il brodo vegetale quasi fino alla cottura del riso.

  A questo punto ho preso la sacca con il nero e l'ho messa in padella, tagliandola con le forbici per far fuoriuscire il liquido più rapidamente...
...mescolando, fino a farlo amalgamare completamente con il riso.

  Mi sambra che l'operazione sia perfettamente riuscita!
  Impiatto velocemente poichè il maritino reclama ...
  Avrei dovuto tagliuzzare il prezzemolo prima, in modo da poterlo cospargere sul piatto in maniera più "decorosa"... più da "food-blogger"....ma...pazienza...è buonissimo ugualmente!!
   E se è piaciuto al mio consorte..bhè..potete andare sul sicuro!!
 Alla prossima... :)






 

domenica 3 gennaio 2016

Frittura di Triglie

   Buon Anno amici!!
  Mi auguro per voi che il neo2016 sia pieno di gioia, serenità e tante soddisfazioni familiari e professionali!!
   E' un po' che non scrivo sul blog.. Spero di essere più presente quest'anno!!
   Quello che vi propongo è una ricetta molto semplice, che naturalmente conoscerete: una gustosa frittura di triglie.
  Ho già usato il preparato per Pastella per fritture Ariosto ma non lo avevo ancora sperimentato come "infarinatura" (così come viene consigliato sulla confezione).
  Impalpabile... tanto che le triglie (semplicemente pulite e lavate) sono risultate coperte da un leggero velo...
  Le ho fritte in olio di arachidi...
...passate su carta assorbente, per eliminare l'olio in eccesso, un pizzico di sale, servite calde calde...
  Sperando che questa ricetta sia gradita al Signor Ariosto, partecipo al CONTEST DI NATALE (2015) ARIOSTO!!!