giovedì 19 febbraio 2015

Polpette di Pescespada

  Sono sempre un po' stata "contraria" a preparare le polpette di pesce... Mi sembrerebbe di "mortificare"...un alimento troppo delicato. 
 Ho voluto provare... per portare in tavola qualcosa che potesse stuzzicare l'appetito di mio marito, sempre molto esigente!!!!
 L'aspetto è invitante.. che ne dite?
  Mentre le preparavo..confesso..non ero certa del risultato finale.. non avevo neanche sbirciato in giro...
  Se avete, quindi, dei suggerimenti da darmi...ben vengano!!
  Ho tagliato a coltello circa 200g di pescespada (erano fettine sottili, quelle per involtini....per intenderci), tritato una manciata di capperi, uno spicchio d'aglio, un pomodorino (senza semi), la scorza grattuggiata di un limone e mezzo panino integrale (ammollato nell'acqua e strizzato).
  Nella foto..non c'è il pane...perchè l'ho aggiunto dopo!
  Per amalgamare il tutto..ho aggiunto un uovo intero ed un pizzico di sale. 
  Ho impastato tutti gli ingredienti e, con un po' di delicatezza, ho ricavato le polpette che ho passato nel mio prezioso alleato IMPAN di Ariosto
...
 Le polpette sono risultate un po'.. mollicce...e quindi le ho lasciate nel congelatore per circa mezz'ora.
 Ho versato abbondante olio (di arachidi) in una pentola a bordi alti ed appena è risultato abbastanza caldo, ho iniziato a friggerle.
  Le ho fatte raffreddare un po' .....
..e le ho impiattate su della semplice insalatina verde.


  E con questa pietanza partecipo al Contest di Carnevale di ARIOSTO!

  Dimenticavo... il mio consorte ha apprezzato molto ...!!!

venerdì 13 febbraio 2015

Involtini di Salmone

La semplicità di questi involtini è estrema.
Io ve li preparo e voi li cucinerete come meglio gradite!! ;)
 Sì...sono profumati al bergamotto!
  In una ciotola ho praparato il ripieno degli involtini con del pangrattato (non molto secco), parmigiano, prezzemolo, la scorza grattugiata di un bergamotto. E con il succo ho inumidito il tutto (non ho usato olio).
 Ho, quindi, iniziato a preparare gli involtini...
 ....cospargendo ogni fettina di salmone fresco (affettato così da Gaspare della Pescheria Omega3, Messina) con la "mollica cunzata" ..
  Io li ho preparati al forno. Non più di 10 minuti a 170° circa.
 Buonissimi e profumatissimi..
 E voi? Come li preparerete? :***
 Dimenticavo... fanno molto bene alla salute!!! :)

martedì 3 febbraio 2015

Tomini..crocco-morbidosi

    E' un po' che non ci si vede...lo so!
   Ogni tanto (spesso) mi prende il #rifiutodellatastiera.. mah!
   Questo che vi presento oggi è un piatto veramente semplice, adatto anche a chi ha poca dimestichezza (e/o tempo) con i fornelli.
  I tomini li mangio sia semplicemente così come si presentano oppure alla piastra...
 Ho voluto provare a dare un tocco di colore che possa stuzzicare ancora di più l'appetito!!
 Che ne dite?
   Filano che è una meraviglia.
  Ho semplicemente proceduto così..
  In più ciotole ho preparato della semola rimacinata, delle uova sbattute e del pangrattato.

   Ho, pertanto, passato i tomini prima nella semola, poi nell'uovo ed, infine, nel pangrattato . Gli  ultimi due passaggi li ho effettuati più volte.
  L'importante è che le formine siano ben sigillate dalla panatura.
  A questo punto ho messo i tomini in una vaschetta che ho lasciato nel congelatore per circa una mezzoretta.
  Adesso pensiamo alla frittura... 
  In una pentola ho versato abbondante olio (ho usato dell'olio di semi di arachidi) ed appena pronto, ho iniziato a friggere i tomini..
  Volete sentire?
  Appena pronti, li ho adagiati su carta da cucina.. Ma vi dirò la verità, la panatura è risultata perfettamente asciutta. ;)
   Le polpettine che vedete non sono altro che il risultato di quanto avanzato delle uova e pangrattato, con l'aggiunta di qualche acciuga sott'olio!
 Allora, vi ho convinto?
Alla prossima...spero presto!
b.

P.S.: In un primo momento ho provato a passarli solo nell'uovo e pangrattato.. ma l'uovo non "attaccava" e quindi è stato necessario infarinarli!! ;)