lunedì 26 maggio 2014

Fiori di Zucca in Pastella e Fritti

       Finalmente i Fiori di Zucca! Eh sì!
 Acquistati, impastellati e fritti.....naturalmente!
    E con la Pastella pronta di Ariosto è semplicissimo.
  Guardate un po'..
  Ho acquistato i fiori di zucca e senza pensarci minimamente ho deciso che li avrei "impastellati" e fritti.
   Ho preparato la pastella seguendo le indicazioni di Ariosto, aggiungendo acqua frizzante e parmigiano. L'ho lasciata "riposare" per un'oretta circa.
  Tutto è pronto per poter iniziare.
  Ho messo i fiori di zucca nella pastella tutti insieme e, delicatamente, li ho amalgamati ben bene.
  
Si può iniziare a friggere.
  In una padella verso abbondante olio di semi e, appena è caldo, inizio ad immergere i fiori.
  Aiutandomi con due forchette li giro spesso...
...e quando sono ben dorati li adagio su carta da cucina per eliminare l'unto in eccesso..
  Pronti per essere gustati...
    Terminati in un nanosecondo!!

venerdì 23 maggio 2014

Involtini di Vitello al Pesto di Pistacchio

   Ed ecco che Manu & Emanu di AphrodEATe ci regalano un'altra prelibatezza. 
   Questi Involtini  sono particolarmente gustosi!
Foto di http://www.aphrodeate.de/eshop/index.php
  E dato che loro sono molto più precise di me nel dare indicazioni circa dosi e procedimento... lascio la parola ad AphrodEATe:
3 porzioni - Tempo di cottura: 15 min - Tempo di preparazione: 30 min - Difficoltà: media
  Ingredienti:
 3 fettine di carne di vitello
200 gr. di Camembert
200 gr. di bacon  
3 cucchiai di pesto di pistacchi
Pistacchi in granella
Olio extra vergine d´oliva
Pan grattato
Sale
Pepe

   Tagliare il bacon a cubetti o listarelle e metterlo in una padella a rosolare per circa 10 minuti.
Foto di http://www.aphrodeate.de/eshop/index.php
Prendere le 3 fettine di vitello...
Foto di http://www.aphrodeate.de/eshop/index.php
 e su ognuna di essa mettete due fettine di Camembert, qualche cubetto di Bacon, un cucchiaio di Pesto di Pistacchi e un po’ di pepe nero.
Foto di http://www.aphrodeate.de/eshop/index.php
   Arrotolare le fettine su se stesse e chiuderle con degli spiedini di metallo. Passarli nel pan grattato.
   Mettere l´olio d´oliva in una padella e una volta caldo adagiare gli involtini.
Foto di http://www.aphrodeate.de/eshop/index.php
  Fare cuocere a fuoco dolce, rigirandoli per farli dorare la superficie. Aggiungete una goccia di acqua calda e un po’ di sale.
 Coprire la padella con un coperchio e quando gli involtini saranno cotti peparli e cospargerli di granella di pistacchi e pepe nero.
Foto di http://www.aphrodeate.de/eshop/index.php
  Invitanti, vero? 
Se avete amici tedeschi che amano la cucina italiana.. consigliate loro di visitare il sito di aphrodeate.de!!
  Manu & Emanu vi aspettano! Le volete conoscere? Guardate il video!!! 
   Potete visitare anche la loro pagina facebook cliccando qui!!!

martedì 20 maggio 2014

Lasagne al Pesto

   Oggi una ricetta veloce veloce che, so già, molti preparano.
Io l'ho fatta così!
   In una ciotola ho mescolato insieme un vasetto di pesto alla genovese (già pronto, pardon moi!) ed una confezione di formaggio magro spalmabile.
  Ho aggiunto un po' di latte per rendere il composto leggermente più fluido.
  Presa una pirofila ho iniziato a preparare gli strati alternando lasagne e condimento.
  Ho cosparso con abbondante parmigiano grattugiato ed ho messo in forno già caldo a 180° circa per venti minuti.
     Tre minuti di grill e la cena è pronta!
  
    Più facile di così!!! :)

sabato 17 maggio 2014

Il TiramiSUD

  Guardate un po' Manuela  che sorpresa ci invia!
   Ci presenta una nuova interpretazione della ricetta originale del tiramisù preparata con fragole e bergamotto, tipico agrume calabrese. Connubio perfetto anche con il lombardo mascarpone. 
  Gustiamocelo insieme!!!
  Che vi dicevo? Una goduria!!
Questi ingredienti danno vita ad una delizia per i palati più curiosi.
 Per 8 porzioni
Tempo di preparazione: 1 ora (tempo necessario per far marinare le fragole) + 30 minuti per la preparazione
Tempo di refrigerazione: 4 ore
Difficoltà: media
 Ingredienti:
 6 cucchiai di prosecco (analcolico per la versione senza alcool)
3 cucchiai di sciroppo di bergamotto
500 gr. di fragole
4 tuorli
2 albumi
170 gr. di zucchero a velo
500 gr. di mascarpone 
400 gr di savoiardi

Preparazione:
 Lavare le fragole e tagliarle in pezzi grossolani. 
foto di Manuela Carzo
  Lasciarle marinare in una ciotola con il prosecco, lo sciroppo di bergamotto e la metà dello zucchero a velo. In una seconda ciotola montare a neve ferma gli albumi con l´aiuto delle fruste elettriche.
In una terza ciotola unire i tuorli allo zucchero a velo rimanente e mescolare bene. Unire il mascarpone e continuare a mescolare fino a formare una crema senza grumi.
 Scolare le fragole e conservare il succo. 
fotodi Manuela Carzo
   Bagnare i savoiardi e metterli uno accanto all´altro in una teglia preferibilmente in vetro o porli sul fondo di 8 ciotoline se si desidera il dolce già in porzioni.
fotodi Manuela Carzo
   Spalmare un cucchiaio di crema al mascarpone e stenderla sulla superficie dei savoiardi.
fotodi Manuela Carzo
  Versare sopra un po’ di fragole. Fare un altro strato di biscotti imbevuti, di crema al mascarpone e di fragole. Terminare con uno strato di mascarpone.
 Lasciare in frigorifero almeno 4 ore e prima di servire decorare con cuori di zucchero e bergamotto candito.

fotodi Manuela Carzo

fotodi Manuela Carzo
  Complimentarsi con Manuela è fin troppo semplice!! 
  Questo tiramiSUD è fantastico!
 

  


giovedì 15 maggio 2014

Linguine con il Sugo del Merluzzo alla Eoliana

  Ho chiesto il permesso, ovviamente, agli organizzatori di poter partecipare con lo stesso post ai due contest...
  Credo si possa capire il perché.... In realtà le ricette sono due ma, la sostanza è la stessa!
   Giudicate voi!!! La prima.....
...la seconda...
   Come vuole il sig. Ariosto... mi impegno e cerco di essere precisa nelle dosi (uffa).
   Per due persone: un merluzzetto di circa 350g, 5-6 pomodorini, aglio, una manciata di capperi, olio evo, prezzemolo, insaporitore per pesce ai ferri ed arrosto Ariosto, 50g pasta del tipo linguine,  sale q.b., parmigiano (facoltativo).
(Va bene così?). Lo so, avrà da ridire sulla quantità di pasta ma... l'ha mangiata solo mio marito, io sono a dieta!!!!
  Ho tagliato il merluzzetto e l'ho messo in una padella con l'olio, l'aglio (avevo quello fresco), i capperi, il prezzemolo (intero e con il gambo), i pomodorini tagliati in due e privati dei semi ed, infine, un pizzico di insaporitore per pesce Ariosto (va benissimo anche in questo caso). Ho aggiunto un po' d'acqua, incoperchiato ed a fuoco basso ho fatto cuocere per circa 15minuti.
 Appena cotto, ho pulito dalle lische  il merluzzo ed ho rimesso il pesce in padella, con un altro pizzico di insaporitore.
 Ho fatto cuocere, a coperchio chiuso, solo per qualche minuto.
padella Lagostina expert-pro
  Mentre si cuoceva la pasta, ho impiattato la mia parte di pesce con contorno di insalata..
  Ho scolato la pasta molto al dente e l'ho versata nella padella, facendola saltare nel sughetto rimasto.
 Dalla padella al piatto, del prezzemolo tritato ed il marito è servito!
   Ma dato che lui, il parmigiano lo mette anche, a volte, sulla pasta con il pesce...ecco la variante:
   Enzaaaaaaaaaa... non mi sono dimenticata... ecco la foto regolamentare per il contest..
 

    Buon appetito!!! Oggi... Sicilia a go go!!!!! 

mercoledì 14 maggio 2014

Pizza con Farina di Segale

...questa ...è stata più che altro una sfida tra me e.... la pizza!
  E dato che spesso mi complico da sola la vita, ho voluto usare la Farina di Segale...
  Giudicate voi il risultato.
    E' invitante?
 Ho impastato per circa dieci minuti (non ce l'ho la impastatrice!) 300g di farina di segale con il lievito di birra (quello in bustine) sciolto in acqua tiepida (sempre che non ricordi male! In ogni caso, ho seguito le istruzioni indicate sulla busta), due cucchiai di olio d'oliva ed un pizzico di sale.
 Alla fine, di farina, ne avrò aggiunto altri 100g poiché l'impasto è abbastanza "appiccicaticcio" e ne richiedeva altra durante la lavorazione.
  Ne ho formata una palla e l'ho lasciata lievitare al calduccio, per un paio d'ore.
  Eccola anche più da vicino.
   Già mi sono sentita soddisfatta!
  Ho foderato una teglia con la carta forno ed ho steso la pasta, allargandola semplicemente con le dita.
  Un altra oretta... al calduccio...
 e l'ho condita con pomodorini, mozzarella di bufala ed acciughe sott'olio.
  In forno molto caldo, a 220°ca, per una ventina di minuti e l'ho portata in tavola.
 Ho aggiunto, a cottura ultimata, una spolverata di origano.
 Pronta e....
 ....mangiata!!!
Ne gradite un po'? :)

domenica 11 maggio 2014

Torta cioccolatosamente cioccolosa per il mio maritino bello!!!

...ha un anno di più.... ed è sempre un gran bel maritino!!!
Ama il cioccolato fondente e, quindi, quale migliore torta, per il suo compleanno, se non una ....così? :*
  Che ve ne pare?
  Un profumo di cioccolato incredibile!!
  La base, ormai super collaudata, è quella della Torta al Cioccolato Fondente (qui).
  Per far venire il contorno "irregolare" (cosa del tutto casuale nella ricetta citata sopra) ho bagnato (e strizzato) la carta forno ed ho foderato uno stampo a cerniera.
  Al momento di sformarla, infatti, nel togliere, con delicatezza, la cartaforno "attaccata" al bordo, il risultato è questo....
   Mi piace molto questo bordo irregolare...
   Ho farcito la torta con una crema composta da circa 200g di cioccolato fondente (fuso al microonde) e tanta panna montata da renderla spalmabile.
   Ho spennellato con un po' di crema la superficie della torta e ricoperta con le codette di cioccolato.
   Avrei voluto fare dei cuori con lo zucchero a velo ma... sono venuti malissimo!!
   Non potendoli cancellare ho abbondato con lo zucchero a velo il centro della torta, decorato con una fragola tagliata a mo di fiore e nel picciolo della stessa ho inserito la candelina (non amo molto i numeri!!!).
      Al centro si presentava così...
     A così abbiamo festeggiato il paparino con Costanza, in loco, e Manuela, in collegamento Skype!!! 
 Mancavano Valeria e ....Teodolinda (bau!)!! Pazienza... questo è quanto accade quando per motivi di lavoro si è sparsi in varie parti d'Italia e ...dintorni!!! ihihihih
  Il mio maritino ha gradito molto.... e, della torta, ne è rimasto ben poco!!!
   Al prossimo anno con un'altra bontà al cioccolato!!!