sabato 31 marzo 2012

Farfalle con le Triglie

...con quello che è avanzato dalle Triglie a modo mio ho preparato un gustosissimo piatto di pasta!
Ho usato le farfalle poichè....ma non so spiegare il perchè....con questo sughetto ci vedevo bene la pasta corta...!!! ...provate!


venerdì 30 marzo 2012

lericettediziabianca.blogspot.com

giovedì 29 marzo 2012

Crostata "morbida" con Crema Bianca e Marmellata di Ciliegie

  Ho lavorato assieme, molto velocemente, 100 g burro, 200 g farina, 100 g zucchero, 2 uova (1 intero ed un tuorlo), 1 bustina lievito per dolci e scorza di limone gratt. (facoltativa). E' consigliabile tenere tutti...ma proprio tutti gli ingredienti in frigorifero fino al momento di lavorarli...!
  Ne ho formato un panetto che ho avvolto nella pellicola per alimenti e messo in frigo.

sabato 24 marzo 2012

Pescespada alla "gghiotta"

....sì...alla "gghiotta"...con due "g" ....!!! ..
   Ho diviso in due parti una bella fetta di pescespada (foto 2)infarinate (foto 3), soffritte in una padella con un pò d'olio d'oliva (foto 4).
   Nello stessa padella (senza il pescespada ed aggiungendo magari ancora un pò d'olio) ho fatto soffriggere del sedano con la cipolla (foto 5). A coperto chiuso per circa cinque minuti (anche meno)!
  A questo punto ho aggiunto in padella il pomodoro tagliato a pezzetti (un pizzico di sale) e dopo cinque minuti circa, anche i capperi e le olive verdi (tutti sminuzzati grossolonamente) (foto 6).
  Dopo qualche minuto ho aggiunto anche le fette di pescespada, le ho salate e fatte cuocere in questo sughetto, per quasi una quarantina di minuti (venti minuti per lato circa), a coperchio semi chiuso, a fuoco basso (sì...lo so..non c'è la foto...ma quando cucino...spesso...mi estraneo molto dal mondo intero...e, quindi, ....accidenti! ...mi sono dimenticata di fotografarlo!!) . 
foto 1



mercoledì 21 marzo 2012

Carciofi "'ndorati" e Fritti

...."'ndorati".... è l'espressione che ho sempre sentito per definire tale preparazione... Praticamente dovrebbe dirsi Carfiofi indorati e fritti.... comunque...questi sono solo ricordi....passiamo al dunque...!!! :)
 Come sempre ho levato ai carciofi le foglie più esterne e mondato un pò il gambo. Li ho affettati sottilmente mettendoli in una ciotola con acqua e limone, affinchè non annerissero.
 Appena pronta con tutti gli ingredienti per la preparazione, li ho sciacquati sotto l'acqua fredda, asciugati (ma non troppo) con un canovaccio pulito ed infarinati. Li ho poi messi in uno scolapasta (v. foto), per togliere la farina in eccesso.


sabato 17 marzo 2012

Gateau di Patate...senza Burro...!!!!

....sì...senza burro...perchè, in realtà, me lo sono scordato... :) ...pazienza...è venuto buonissimo e soffice ugualmente.
Ho lessato le patate (circa 600g) e nel frattempo ho tagliato a listarelle tre fette di mortadella, a tocchetti del formaggio (pecorino e provoletta).
 Pronte le patate, le ho passate ancora calde al "passatutto" direttamente in una ciotola. Ecco...è proprio adesso che avrei dovuto mettere il burro, così poteva sciogliersi facilmente... ed invece? ...non mi è proprio venuto in mente anche se, quando pensavo se avessi avuto in casa tutti gli ingredienti per un gateau, nei miei pensieri c'era....! Mah!... Comunque... ho iniziato ad incorporare, uno alla volta, le uova (due), del parmigiano grattugiato (circa 100g), il sale e ...caspiterina - mi sono detta - avrei dovuto mettere il burro!!! ...bhè ...ho optato per circa tre cucchiai di olio d'oliva (andrà bene ugualmente- ho pensato - una volta ho preparato la besciamella così...!!!). Per renderlo ancora più morbido ho aggiunto del latte freddo q.b. ed infine il prezzemolo tritato.
Ho unto una pirofila con olio d'oliva e sploverizzata con del pangrattato. Ho versato dentro il composto, spolverizzato anche la superficie con del pangrattato ed al posto dei fiocchetti di burro, un filo d'olio d'oliva.
In forno a 180°/200°  per circa 40 minuti (ma ogni forno ha le sue regole....)!!




lericettediziabianca.blogspot.com

martedì 13 marzo 2012

CONCORSO GAMBERO ROSSO - FAIRY


PARTECIPO CON LA "CAPONATA DI MELANZANE" PER LA REGIONE CALABRIA.... il nome accanto alla ricetta è "bianca maria s." .......... VOTATE E FATE VOTARE!!!!!!!!!


domenica 11 marzo 2012

Caponata di Melanzane

  Questo modo di preparare la "caponata" me lo ha insegnato mia zia Mara che, a sua volta, l'ha appreso da sua madre....la mia mitica nonna Bianca... (da qui...il mio nome!).
    Io ho solo tentato di renderla più...leggera!!  
Ingredienti: melanzane, cipolla, sedano, pomodoro, olive, capperi, olio, sale, zucchero, aceto.
   Innazitutto tagliate 4 -5 melanzane a tocchetti e mettele in un recipiente colmo d'aqua e sale in modo che rilascino giusto quell'amarognolo di troppo.
    Nel frattempo affettate sottilmente una cipolla (medio-grande) ed il sedano e metteli in padella a soffriggere  (ma non troppo, quindi fuoco basso ed usate un coperchio) in olio d'oliva, per almeno mezz'ora.
   Aggiungete il pomodoro tagliato a dadini (circa 300 g) sia fresco che in lattina (pelati o quello che avete va bene lo stesso), salate e continuate la cottura per un'altra 1/2 ora (aggiungete olio se necessario).
   Nel frattempo, in un'altra padella, friggete le melanzane, accuratamente strizzate.
   Appena pronte, mettetele in un piatto, togliete l'olio in eccesso dalla padella e rimettete dentro le melanzane.
  Tagliate a pezzetti circa 300g di olive verdi (200g se già snocciolate) ed unitele alla padella del sugo e fate andare ancora (sempre a fuoco lento) per un'altra 1/2 ora (aggiungete olio se necessario)
   Infine, sempre nella padella del sugo aggiungete una buona manciata di capperi (sia interi che sminuzzati) ed ultimate la cottura per un'altra (finalmente ultima!) 1/2 ora (aggiungete olio se necessario).
  Riprendete la padella con le melanzane fritte, riaccendete il fuoco, salatele, cospargetele con una cucchiaiata di zucchero ed irroratele con l'aceto che farete evaporare (aggiungete olio se necessario).
   Stessa procedura con il sugo.
  A questo punto unite il sugo alle melanzane e rimestolate il tutto, sempre sul fuoco acceso, con un'altra spolverata di zucchero ed aceto e, se ritenete, ancora un pò d'olio!
   Non siate parsimoniosi con l'olio poichè se la mettete in uno scolapasta per almeno quattro ore, perderà l'olio in eccesso ma non il sapore e poi, una volta raffreddata, in un contenitore ermetico la sistemate in frigo.
  In genere preparo la caponata di sera e la lascio scolare tutta la notte...!!
   Si consiglia l'uso dopo due giorni di "posa"!!!!
  Con questa ricetta partecipo al Contest "Italia in Cucina - Raccolta 2012"

venerdì 9 marzo 2012

Cotolette di Spatola al Profumo di Bergamotto

.....questo è la seconda portata della cena con gli amici di qualche giorno fa...!!
Dal mio fornitore ufficiale di Omega3 ho acquistato una freschissima spatola che, ovviamente, mi sono fatta sflittare (con la testa e le lische - piene di polpa - preparo un sughetto niente male per gli spaghetti).
 La spatola è buona in tanti modi...ma avendo già preparato abbondante "muddica cunzata" (pangrattato, parmigiano grattugiato, aglio tritatissimo, prezzemolo ed olio d'oliva) con l'aggiunta di Sciroppo al Bergamotto (per i Gamberoni), ho pensato di preparare delle cotolette.
  Dopo aver controllato ben bene che non ci fossero subdole lische, ho infarinato i filetti di spatola, li ho passati  nell'uovo sbattuto con un pizzico di sale ed, infine, li ho impanati ben bene.
  In forno, già caldo, a 180° circa per dieci minuti (la cottura ed i tempi, spesso, sono soggettivi)!!
  Buone e leggere!!!!!!!!!

La ricetta delle Cotolette di Spatola la Profumo di Bergamotto partecipa al contest


giovedì 8 marzo 2012

Gamberoni panati...al Bergamotto...!!!

   ....e sì...al Bergamotto!!! ...avevo amici a cena e ho voluto "sperimentare" una variante ai già tanti spunti, forniti dagli stessi produttori (eccellenze nell'arte della ristorazione), che avevo a disposizione, per adoperare lo Sciroppo al Bergamotto!!!
       Per questa ricetta ho utilizzato 1Kg di Gamberoni, che ho amorevolmente pulito, e la tipica "muddica cunzata" che prevede: pangrattato, parmigiano grattugiato, aglio tritatissimo, prezzemolo, sale, olio d'oliva e.....per dare un aroma particolare....ho unito anche due cucchiai di questo particolare sciroppo  (credo che la prossima volta oserò anche di più)! .
     Ho impanato i gamberoni ed adagiati in pirofila (non l'ho neanche unta...l'olio c'è già nella panatura) e messi in forno, caldo, a 180° per dieci minuti circa. ........un profumino.........!!!
...che ne dite?


lunedì 5 marzo 2012

Goduria di fragole con crema e biscotti

......questa ricetta ...... è nata dalla disperazione... Avrebbe dovuto essere una meravigliosa crostata di fragole...... ma ho praticamente carbonizzata la base!!! ...capita..!!! ..aspettavo delle amiche ed avevo poco temop per rimediare ... :(  Allora ho preso una pirofila... ed ho proseguito così: strato di biscotti (avevo dei frollini), la crema bianca (tradizionale aromatizzata con la scorza del limone), altro strato di biscotti che affondavano leggerementa nella crema. poi le fragole e sopra la gelatina (uso le bustine). in frigo per mezz'ora e ....fatto!! il giorno dopo......è ancora più buona........(è più "solida" e si taglia con più facilità.!!!! :-)))))))
...e partecipo a questo Contest

sabato 3 marzo 2012

I PRODOTTI DEL SUD ...."SAPORI...PROFUMI E ...MEMORIE DEL REGNO DELLE DUE SICILIE"

VI PRESENTO "I PRODOTTI DEL SUD" CHE HO IL PIACERE DI OSPITARE E SPERIMENTARE NEL BLOG ATTRAVERSO RICETTE CHE SPERO STUZZICHERANNO ANCHE I PALATI PIU' ESIGENTI.

E' stato scelto come marchio identificativo dei "Prodotti del Sud" lo stemma del Regno delle due Sicilie, perché durante il Regno Borbonico le varie regioni del sud erano unite. Sebbene geograficamente  diverse fra di loro, il loro retaggio culturale, così come quello culinario, quello dell’artigianato, piuttosto che quello concernente le tradizioni in genere, hanno le stesse radici.
    Non  a caso la sede è al centro di questo Regno, che è anche il luogo odierno di maggior transito marittimo del Sud, sullo Stretto di Messina!!!!!
.... ed io sono una "pendolare dello Stretto" ...doc!
...Questi di seguito sono una piccolissima parte della stragrande varietà dei prodotti che ho la possibilità di adoperare  (in ordine orario, dal primo in alto a sinistra):
  • Pasta di Bergamotto per Dolci
  • Sciroppo di Bergamotto
  • Condimento Balsamico al Bergamotto
  • Marmellata di Bergamotto